LA NOSTRA SETTIMANA CARICA DI EVENTI

Pubblicato giorno 27 febbraio 2021 - In home page, Senza categoria

Questa ultima settimana di Febbraio, caratterizzata da un tempo primaverile, ha regalato alla nostra Confraternita due eventi che marcano profondamente la vita confraternale,

b7348b6b-1379-4af0-b799-9ee7e06f4bd7 d6a5f20f-5bf8-4ca5-a311-4f7e328c5328 e6e1c40c-5905-45ad-b502-767390d1af5e aa4613bc-96ee-4edc-94a2-47615109d89f 0216a98e-57cf-49f0-bf5e-aae3028895ad 67c8de55-d1fb-4a38-bd77-ae09f8ac90c6 e783e701-8003-4d07-a7cd-036bf06f9061

 

 

Giorno 25 Febbraio, alla presenza del nostro amato Arcivescovo Metropolita Mons. Filippo Santoro, dopo la celebrazione della Santa Messa sono stati benedetti i nuovi arredi dello storico Santuario del Borgo Antico dedicato ai nostri Santi Cosma e Damiano; le nuove sedie, gli inginocchiatoi e gli arredi sull’altare, conferiscono un senso di completezza all’ambiente, che così è stato riportato al suo ruolo centrale  di luogo di fede e devozione popolare. Durante la celebrazione della Santa Messa, il nostro Arcivescovo non ha mancato di ringraziare il nostro Padre Spirituale Mons. Emanuele Ferro ed il nostro Commissario Arcivescovile Comm. Antonio Gigante, che tanto impegno profondono nella conduzione della nostra Confraternita  la quale  sta tornando, pian piano, al suo ruolo di primo piano nel panorama delle Confraternite di Taranto. Il ringraziamento è stato esteso anche a quanti si impegnano diuturnamente per la vita del nostro sodalizio.

 

3e4e0709-84d4-4bb8-ac5f-043703734e4f 87dbc884-e6ef-402a-b6d6-defdf4cf6dce 06649297-cd5f-4a75-ac97-2d2cb9d6df84 ce4d3213-966e-4aa4-a5fc-be2babce01cc

 

 

 

 

 

L’altro avvenimento, solenne e commovente nello stesso tempo, è la celebrazione della prima Via Crucis di questa Quaresima 2021, tenutasi il giorno 26. La partecipazione sentita degli astanti si toccava con mano nel raccoglimento di preghiera. L’allestimento dell’altare , col  Crocifisso in posizione centrale , rendeva ancora più suggestiva la sacra funzione, animata dalle Consorelle e dai Confratelli che si sono alternati nelle letture e che hanno accompagnato i sacri simboli nel pellegrinaggio delle Stazioni all’interno della chiesa dedicata a      San Giuseppe, al quale è dedicato questo anno liturgico.

 

Lascia un commento

  • (will not be published)